Come si scrive la pagina contatti di un sito web?

Come si scrive la pagina contatti di un sito web?

Introduzione

La pagina contatti è senza alcun dubbio la Cenerentola fra le pagine di un sito web. Ci deve essere perché l’obiettivo del sito è fare in modo che le persone entrino in contatto con l’azienda o con il professionista – tecnicamente si dice che deve convertire – ma nella maggior parte dei casi è solo una pagina con un form da compilare, accompagnata di solito da una mappa geolocalizzata e alcune informazioni di contatto: sede, numero di telefono, mail. Si può fare di meglio? Certo, basta rispettare alcune buone pratiche, che trovi riassunte in questo approfondimento.

1 – Obiettivo conversione: togli il superfluo e aggiungi il significativo

La pagina contatti ha uno scopo solo: far sì che le persone si mettano in contatto con te in modo semplice ed immediato. Quindi deve riportare le informazioni di cui i tuoi potenziali contatti hanno bisogno per scriverti, chiamarti e raggiungerti.

2 – Mai dare per scontato: va bene essere essenziali, ma due righe su cosa fai sono sempre di aiuto

Quando le persone atterrano su una pagina web non seguono un percorso lineare. Potrebbero arrivare dai Social, dalle campagne Google ADS, dai motori di ricerca perché hai investito per migliorare il posizionamento SEO, oppure potrebbero aver cliccato sul bottone contattaci in un’altra pagina del tuo sito o, ancora, spesso entrano direttamente dal menu di navigazione. Dunque, è importante spiegare in poche – pochissime! – righe chi sei, di cosa ti occupi e soprattutto come puoi aiutare chi si rivolge a te.

3 – Cosa prevedere nella pagina contatti: gli indispensaili e i consigliati

Hai presente le vecchie Pagine Gialle e Tuttocittà? Le informazioni di base per la tua pagina contatti sono molto simili a quelle che trovavi sfogliando i vecchi elenchi lasciati porta a porta, ma con alcuni distinguo perché molto dipende da quello che fai.

Gli indispensabili se sei un’azienda o un professionista con una sede

Indirizzo completo, numero di telefono, form di contatto, mappa – anche il fax, per chi lo usa ancora – sono le informazioni che non dovrebbero mancare in una pagina contatti di un’azienda o di un professionista che riceve clienti e fornitori. E l’indirizzo mail principale, il classico info@? Alcuni utenti lo preferiscono al form di contatto, puoi decidere di dare loro la possibilità di scriverti direttamente una mail, purché qualcuno all’interno della tua azienda la legga almeno una volta al giorno. Le altre informazioni importanti che è consigliabile riportare sono:
  • Orari di apertura e chiusura – Sottovalutata da molte aziende, questa informazione è importante per chi normalmente comunica per telefono o per le aziende che ricevono spesso merci e pacchi.
  • Disponibilità di parcheggio in zona e vicinanza a luoghi di interesse. Per esempio, se la tua azienda è in una zona industriale, vicino al casello dell’autostrada, è utile farlo sapere. Invece, se è in centro storico, potresti indicare i garage convenzionati con il Comune o i parcheggi fuori dall’area ZTL più vicini alla tua sede, come nel caso della pagina contatti di Clickable.
  • Quando rispondi – Fai sapere alle persone entro quando possono aspettarsi una tua risposta, è molto utile per chi ti scrive, purché tu sia in grado di rispettare la promessa. Per esempio, se scrivi che riceveranno una risposta entro un giorno lavorativo, dovrai avere la certezza di poter rispondere entro quel lasso di tempo.
E se la tua azienda ha più sedi? Crea una pagina contatti per ogni sede.

Ad ogni pagina la sua sede

Le aziende che hanno più sedi e le catene di negozi fanno della capillarità sul territorio il loro punto di forza. Le persone lo sanno e quindi si aspettano di poter contattare il singolo punto vendita velocemente anche navigando sul sito della casa madre. Per questo è importante creare per ogni sede una pagina di contatto ad hoc in cui riportare indirizzo, numero di telefono, orari di apertura e di chiusura. In queste pagine potresti riassumere anche le indicazioni su dove parcheggiare e su come raggiungere il punto vendita – in auto, in autobus, col treno, con la metro – ed eventualmente anche fare un breve elenco dei servizi offerti e dei prodotti, soprattutto se sono diversi da negozio a negozio.

Attenzione alla consistenza dei NAP

Nella creazione della pagina contatti e delle pagine per le singole sedi, fai attenzione alla consistenza dei NAP. NAP sta per Name, Address e Phone, quindi nome dell’attività, indirizzo e numero di telefono, che devono essere consistenti, cioè uguali ai dati che hai inserito nella scheda di Google My Business di ogni sede, delle relative pagine Facebook, Instagram, LinkedIn e così via. Per Google è importante che questi dati siano coerenti sui vari siti in cui sono indicati per poter associare il NAP ad ogni attività. L’ambito è quello della Local Search, relativo alle ricerche che le persone fanno sui motori, ma legate alle attività locali. Per fare un esempio, se cerchi un locale che serve SuperFood, Google ti restituirà una pagina con i ristoranti di questo tipo più vicini al luogo in cui ti trovi. Significa quindi che otterrai risultati diversi a seconda della tua posizione geografica.

Gli indispensabili se non hai una sede fissa

È il caso dei freelance e di chi non ha un ufficio in cui ricevere i clienti perché lavora da casa o da un coworking. In questo caso la tua pagina contatti dovrebbe riportare una breve panoramica di chi sei, cosa puoi fare per i tuoi clienti e come possono contattarti – form, telefono, link ai Social, contatti Skype – eventualmente anche indicando quali sono i tuoi orari di lavoro e i tempi di risposta.

Alcuni esempi di pagina “contatti” da usare come spunto

La pagina contatti di AgileDPO ha un cappello introduttivo breve ma approfondito, necessario perché il suo servizio è complesso: AgileDPO è una società di DPO certificati che si rivolge a chi è obbligato a nominare un DPO o a chi vuole nominarne uno. Seguono tutte le informazioni principali di contatto e la mappa per raggiungere la sede dell’azienda. GIPO di Ianiri Informatica, invece, è una software house specializzata in gestionali per poliambulatori, studi medici e laboratori di analisi. La sua pagina contatti è essenziale. GIPO prevede tre canali di contatto: un numero verde per chiedere una consulenza, un form per inviare un messaggio e la chat online, per comunicare in tempo reale con il suo staff. Watabi è un Tour Operator specializzato in viaggi con destinazione Giappone, la sua pagina contatti contiene tutte le informazioni importanti per chi deve ancora partire e per i turisti già in viaggio per il Sol Levante. Per concludere, qualunque sia la sua struttura informativa, la pagina contact us deve essere prima di tutto utile e far sì che in pochi attimi l’utente, da lettore, diventi un nuovo ed interessante contatto per te.

Qualche riga sull'autore

Sibilla Garulli

Sibilla Garulli

Ho il pallino per le materie tecniche e per la divulgazione. Dopo il Liceo, infatti, mi sono iscritta a Economia Aziendale per imparare concetti difficili e tradurli con parole semplici. Era il 2001. Allora non sapevo ancora chi fossero i copywriter, ma scrivere mi era sempre piaciuto e così, una volta laureata in Economia e poi in Studi Europei, sono approdata in agenzia di comunicazione a lavorare come account e copywriter. Colpo di fulmine ed una grande fortuna. Ho partecipato ai brainstorming, alla creazione delle campagne pubblicitarie, ho scritto brochure, cataloghi, spot radio, mailing ai clienti, headline, payoff, bodyline.

Iscriviti alla nostra Newsletter, riceverai una Guida gratuita!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la Guida Google Ads: un manuale scritto per chi vuole iniziare a fare pubblicità su Google e non sa da dove iniziare. Ti manderemo al massimo una mail a settimana per promuovere gli articoli del nostro blog ed eventuali iniziative commerciali.

Articoli correlati

search-icon-def

Cerca tra gli articoli del Blog