Come capire se le tue campagne Google stanno funzionando

Se le tue campagne su Google non vanno come dovrebbero abbiamo preparato per te una check-list in 5 punti che ti consente di capire in poco tempo quale potrebbe essere il problema.

Ogni volta che un utente clicca su un tuo annuncio, tu paghi. E il costo di ogni singolo clic sta aumentando sempre di più perché sul mercato arrivano sempre nuovi competitor, i budget si alzano e la visibilità cala. In questo scenario è molto importante che la tua campagna sia settata bene, sulle parole chiave giuste, usate esattamente dagli utenti che stanno cercando il tuo servizio.

Ogni mese analizziamo decine di account Google e abbiamo messo a punto un piccolo prontuario che ci consente di capire in poco tempo lo stato di salute di una campagna e il suo potenziale inespresso. Ci capita molto spesso di trovarci di fronte ad account che spendono male almeno il 40% del loro budget. Se hai il sospetto che le tue campagne non stiano andando come dovrebbero e non sei sicuro se chi ti gestisce il tutto abbia il controllo della situazione, segui questa checklist e verifica se il tuo account è settato bene!

Stai usando le parole chiave giuste?

Sembra una domanda banale, ma in realtà non lo è. Ipotizziamo che tu stia vendendo “forni per pasticceria”, la tua lista di parole chiave deve essere simile a questa:

forni per pasticceria

forni pasticceria

forni per pasticceria professionali

forni professionali per pasticceria

forni da pasticceria

forni elettrici professionali per pasticceria


E non deve essere assolutamente come questa:

forni

forni elettrici

forni professionali usati

forni professionali

forni ventilati


perché tanto più sono specifiche le tue parole chiave tanto migliori saranno i contatti che riceverai.

Le parole chiave hanno i simboli di corrispondenza?

Le tue parole chiave hanno il simbolo +, le parentesi quadre o le virgolette come nel seguente esempio:


+forni +pasticceria

[forni pasticceria]

“forni pasticceria”


oppure sono così, senza nessun simbolo:


forni per pasticceria

forni pasticceria

Nel secondo caso sappi che i tuoi annunci verranno fuori anche per parole chiave che non hanno niente a che fare con i forni per pasticceria. Il simbolo +, nella parola chiave +forni +pasticceria infatti indica a Google che il tuo annuncio si deve attivare solo per quei termini di ricerca usati dagli utenti che contengano entrambe le parole. Altrimenti potrebbero venire fuori anche per altre ricerche tipo pasticcerie a milano oppure forni a microonde.

Il budget della campagna è limitato?

Uno dei motivi per cui la tua campagna non sta andando potrebbe essere la limitazione del budget. In questi casi infatti il sistema limita la visibilità degli annunci e fa “girare” la campagna molto meno di come dovrebbe.

In questi casi è bene o aumentare il budget, oppure, quando possibile, lavorare moltissimo di segmentazione e lasciare attive solo quelle parole chiave sulla quali si è sicuri di avere risultati.

Sono settate le “conversioni”?

Le conversioni sono azioni che noi desideriamo che gli utenti compiano sul sito internet (ad esempio l’acquisto su un eCommerce, oppure la richiesta di un preventivo tramite form di contatto su un sito). Sia Google Ads che Analytics danno la possibilità di tracciare queste azioni in maniera puntuale. Questo dato poi viene utilizzato da Google Ads per “migliorare” le campagne e mostrare gli annunci a chi è più propenso a convertire.

Questo vuol dire risparmiare budget e avere conversioni di qualità. E’ quindi fondamentale che le conversioni siano settate. Se gestite la campagna da soli, e non avete mai fatto questo settaggio, allora potete concludere che non sia stato fatto. Se invece la campagna viene gestito da qualcuno altro potete chiedergliene conto.

Per capire se le conversioni sono settate su Google Analytics cliccate su Conversioni -> Obiettivi -> Panoramica (vedi schermata seguente).

Se la schermata è simile a quella qui di seguito, allora vuol dire che le conversioni non sono mai state settate.

Ha senso fare pubblicità anche per dispositivi mobile?

2 volte su 3 il problema di una campagna sta nei dispositivi mobile. Il tuo sito internet funziona bene da mobile? Gli utenti mobile abbandonano subito siti internet non usabili e lenti. Un modo per capire se un sito funziona bene da mobile o meno è guardare a un valore chiamato “Tasso di conversione” (ovvero il rapporto tra visite al sito e conversioni).

Per trovare la schermata di cui sopra, dovete andare su Analytics e cliccare, nel menu laterale, Pubblico -> Dispositivo mobile -> Panoramica.

Si tratta di un dato che è possibile vedere solo quando sono settate le conversioni (vedi punto precedente). Se non sono settate, allora un buon modo per capire se il sito funziona bene da mobile è vedere, nella stessa schermata, la Frequenza di rimbalzo che ci dice qual è la percentuale di visitatori che è ha visitato una sola pagina del sito senza fare azioni particolari.

Cos’altro guardare

Ci sono moltissimi altri aspetti da verificare quando si vuole essere certi che una campagna Google Ads sia settata in maniera ottimale, ma si tratta di elementi molto tecnici che richiedono una conoscenza approfondita del sistema.
Se sei interessato ad approfondire l’argomento sappi che noi offriamo un servizio di analisi e ottimizzazione dell’account una tantum.

RENDI LE TUE CAMPAGNE GOOGLE EFFICACI